L’Associazione culturale ventungrammi, si propone di approfondire la meditazione e le altre pratiche Spirituali e/o olistiche, affichè la filosafia del vivere bene e la conoscenza possa essere condivisa. Ventungrammi sta letteralmente per “peso dell’anima”, ma la scelta ed il significato di questo nome è più complesso.
Il progetto Ventungrammi parte dalla necessità di diffondere un percorso spirituale e di rendere il percorso più facile a noi tutti. Attraverso la meditazione per raggiungere uno scopo e che ci insegni a raggiungere più facilmente la calma, la concentrazione e la devozione necessaria per ritrovarsi.
I Percorsi che si possono seguire sulla strada della Conoscenza sono moltissimi, tanti quanto sono grandi la creatività e l’impulso evolutivo dell’Essere Umano.

Innumerevoli continuano a nascere le correnti di pensiero, le nuove religioni, le sette, i gruppi alternativi: tutto ciò sfocia spesso in una sorta di caos culturale che rende il singolo individuo come minimo spaesato.
Uno degli aspetti positivi di questo boom spirituale sta nel fatto che grazie alla eccezionale capacità dei mezzi di comunicazione, anche le parole dei veri Maestri di tutti i tempi e di quelli del nostro tempo, possono viaggiare in modo estremamente veloce ed arrivare alla portata di tutti.
Il modo però in cui tali parole vengono elaborate e comprese è solo nostra responsabilità.
Non dimentichiamo la cosa più importante di tutte: il vero ed unico Maestro di ognuno di noi sta dentro di noi.
Come chi è venuto prima di noi, abbiamo ereditato un immenso bagaglio di Tradizioni e Conoscenze a cui attingere, con il compito di incrementare e rinnovare tale ricchezza grazie alle nostre proprie facoltà, nella misura della nostra spinta a conoscere.
Tu che condividi con noi questo impulso, sii il benvenuto tra le pagine di questo sito e ai nostri incontri, se ti va, all’insegna dell’amicizia e della libertá.

Questa la motivazione per tutto quello che facciamo. Un passo dopo l’altro pienamente cosciente inizia il tuo percorso. Ogni attimo della mente porta al successivo, in un incessante susseguirsi di esperienze momentanee che cambiano continuamente.
Quando si giunge alla contemplazione del Sé e alla consapevolezza del fondamento essenziale dell’essere, si raggiunge il silenzio mentale e con esso cessano tutti i conflitti e le dispute religiose tanto che si riconosce che buddisti, vedantisti, mussulmani e cristiani adorano lo stesso Dio.
Piano piano, ci si alza in piedi e passo dopo passo, incerti e increduli si inizia a camminare, si impara a mettere i piedi in modo corretto senza cadere. Il percorso è lungo, sempre pieno di pericoli e con la paura di cadere, Dio si manifesta all’uomo indipendentemente da qualsiasi tradizione ed è esperienza naturale del risveglio.
 
Copyright ventungrammi